Voucher connettività: Fase 2 dedicata alle aziende

Per sostenere le famiglie e le imprese nell’accesso ai servizi di connettività e alle tecnologie per la loro fruizione, è stato messo a disposizione il Voucher connettività. Il Piano è stato realizzato in due differenti fasi:

  • Fase 1 pensata per le famiglie con ISEE fino a 20 mila. 
  • Fase 2 dedicata alle aziende.

Prima fase Voucher connettività

Si è conclusa il 9 novembre la prima Fase del progetto Voucher connettività  lanciato dal  Comitato per la diffusione della Banda Ultralarga rivolto alle famiglie con ISEE basso. 

Il Bonus Internet, infatti, è stato pensato per aumentare il numero di connessioni Internet veloci, incrementando il lavoro a distanza e semplificando l’uso dei servizi pubblici online. 

Nella prima fase del progetto, il bonus di importo fino a 500 euro è stato  destinato alle famiglie con ISEE inferiore a 20mila euro, per connessione ad almeno 30 megabit/secondo. 

TIM ha scelto di aderire al piano voucher con  l’offerta TIM SUPER Voucher, che prevedeva il lancio di abbonamenti Internet casa e PC o tablet a prezzi in promozione. Anche durante questa seconda fase del Piano Voucher TIM è in prima linea per sostenere le piccole e medie imprese.

Voucher Connettività Aziende

Seconda fase Voucher connettività

La seconda fase del Piano per la diffusione della Banda Ultralarga partirà a breve e dall’1 marzo le aziende potranno farne già richiesta, grazie allo stanziamento pari a 600 milioni di euro da parte del governo. Sono previste diverse tipologie di bonus, per permettere alle aziende di migrare a una connettività migliore rispetto a quella che hanno in uso:

  • Voucher di fascia A, dal valore di 300 euro riconosciuto in caso di passaggio a connessioni con velocità massima in download compresa tra 30 Mbit/s e 300 Mbit/s (voucher A1), da 300 Mbit/s a 1 Gbit/s (voucher A2). Per connessioni pari a una velocità uguale a 1 Gbit/s, il voucher può essere incrementato con un ulteriore contributo di 500 euro, come rimborso dei costi sostenuti dalle imprese beneficiarie e giustificati dagli operatori.
  • Voucher di fascia B, di importo pari a 500 euro per una connettività con velocità massima in download compresa tra 300 Mbit/s a 1 Gbit/s. Anche per questa fascia le connessioni con velocità di 1 Gbit/s, il valore può essere aumentato fino a 500 euro. In questo caso la soglia di banda minima garantita deve essere pari ad almeno 30 Mbit/s.
  • Voucher di fascia C, fino a 2.500 euro per un contratto che preveda l’aumento della velocità di connessione massima in download superiore a 1Gbit/s. Anche in questo caso il valore del voucher può essere aumentato di un ulteriore contributo del valore massimo di euro 500, per i costi di rilegamento. La banda minima garantita deve essere di almeno 100 Mbit/s.
voucher internet

A chi è rivolto il Bonus connettività?

Secondo le disposizione del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), le aziende e le Partite IVA devono essere in possesso di alcuni requisiti per beneficiare del Bonus connettività, tra cui:

  • Essere iscritti al Registro delle imprese (REA);
  • Avere un numero di dipendenti pari o inferiore a 250;
  • Avere un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro;
  • Non aver mai beneficiato del contributo: il voucher può essere attivato una sola volta presso una sola sede.

L’attivazione del Voucher connettività per aziende può essere richiesto con l’attivazione di un nuovo contratto di rete fissa a banda ultralarga, non avendo nessun contratto preesistente. Inoltre, può essere richiesto anche per migliorare la connettività già attiva sia con TIM che con un altro operatore.

Come viene gestito il voucher da TIM?

Possono usufruire del Bonus Internet con TIM sia aziende e P.IVA già clienti TIM, sia nuovi clienti che desiderano effettuare il passaggio da un altro operatore. Durante la fase di richiesta del Voucher, il cliente deve fornire tutta la documentazione prevista dal MISE all’operatore telefonico. A questo punto TIM verifica i dati forniti dal cliente e inserisce l’ordine su Infratel, soggetto attuatore del Piano nazionale Banda Larga e Progetto Strategico Banda  Ultralarga. Successivamente, Infratel ha il compito di verificare l’ordine ed erogare il Voucher. Infine, TIM attiva il bonus per l’azienda richiedente.

È già iniziata la fase due del Piano Voucher connettività per le aziende. Grazie a connessioni più  veloci, le imprese potranno adattare tutti i processi aziendali alle esigenze imposte dall’era digitale, dove velocità d’esecuzione ed efficienza rivestono ruoli cruciali.

Tu cosa aspetti? Contatta un nostro agente, verifica la tua connessione e richiedine una più prestante per navigare alla massima velocità.

Condividi l'articolo

consulenza tim business

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserendo i miei dati personali/numero di telefono, autorizzo a contattarmi per ricevere assistenza e informazioni sulle offerte TIM. Dichiaro di aver preso visione dell’informativa privacy, di essere l’intestatario del numero fornito e di essere a conoscenza delle sanzioni previste dalla vigente normativa in caso di rilascio di dichiarazioni mendaci.

glik logo

Partner Commerciale TIM Business 

© GLIK Srl 04197080288 

Informazioni Utili